FOGGIA

Home Page

 

Cenni Storici di Foggia

Città situata al centro del Tavoliere, all’incrocio delle vie di comunicazione tra il Nord e il Sud d’Italia, tra l’Adriatico e il Tirreno. E all’incrocio di strada locali sorgeva il nucleo originario della città, la Taverna del Gufo, con il circostante borgo omonimo. Nel 1731, quando un terremoto distrusse gran parte dei suoi edifici, foggia era ancora cinta di mura. Subito dopo si ebbe il primo accrescimento urbano, sotto il segno di modernità, verso est, con asse l’attuale corso Vittorio Emanuele, e verso nord-ovest, dove si sviluppò il quartiere popolare delle Croci. Dal secolo scorso, in conseguenza dell’incremento demografico, l’area urbana si andò estendendo verso sud, verso nord lungo il viale XXIV Maggio che conduce alla stazione ferroviaria che ha sempre esercitato una funzione polarizzatrice, e ancora verso est. Nel secondo dopo guerra, il fortissimo aumento della popolazione, dovuto all’immigrazione dalle campagne circostanti, con aumento delle industrie cittadine, ha portato alla fase di maggiore accrescimento dell’abitato, ampliatosi lungo gli assi indicati dalle strade statali Adriatica (verso nord-ovest e sud-est), dell’Appennino Abruzzese e Appulo Sannitico (verso ovest) e delle Puglie (verso sud-ovest). La sua origine medievale è legata all’antica e non lontana Arpi, città apula distrutta dai saraceni: i suoi abitanti si trasferirono in un luogo detto Santa Maria de Fovea, che verso il 1069 cominciò a chiamarsi Foggia. Per la sua posizione, punto di confluenza di tratturi e di riposo per le greggi transumanti dall’Abruzzo, acquisì prestigio e privilegi sotto i normanni. Federico II vi fece costruire il palazzo-fortezza e la elevò a residenza imperiale. Economicamente florida sotto gli angioini, nel 1447 vi fu istituite dagli aragonesi la sede della dogana della mena delle pecore’ in Puglia. Nel sec. XVI risentì del conflitto tra Francesi e Spagnoli, sotto il cui dominio perse la sua importanza; nell’ottocento fu sede di rivolte antiborboniche. Per la sua favorevole posizione geografica, Foggia, già attivo mercato agricolo (si esportavano lana, bestiame e frumento) sin dal sec. XII, con lo sviluppo delle comunicazioni stradali e ferroviarie di cui è diventata un nodo importante ha enormemente sviluppato il suo ruolo di centro commerciale. Annualmente (dal 1200) vi si tiene una fiera dell’agricoltura e della zootecnia che rappresenta il più importante mercato del settore nel Meridione. Ma Foggia è anche centro industriale: settori importanti sono quelli cartario ( nel 1936 vi fu impiantata la cartiera dell’Istituto poligrafico dello stato), metalmeccanico, tessile e di trasformazione di prodotti agricoli (molini, pastifici,zuccherifici,caseifici), i cui impianti sono ubicati a Incoronata, nella zona del nucleo di industrializzazione. Attivi sono altresì i settori del legno, delle confezioni, dei materiali da costruzioni e chimico. L’agricoltura (che produce principalmente ortaggi, frutta, cereali, barbabietole) e l’allevamento sono altre notevoli fonti di reddito. Nel vecchi nucleo urbano sorgono i monumenti medievali. Del palazzo imperiale, risalente al 1223, sussiste solo l’arco di Federico II, incorporato nell’ottocentesco Palazzo Arpi. La cattedrale (sec. XII) fu in gran parte ricostruita nel 1700. la chiesa è romanica nella parte inferiore, prevalentemente barocca in quella superiore. L’interno, barocco, a una navata, conserva la venerata immagine bizantina della Madonna detta ‘Icona Vetere’ . tra le numerose chiese barocche, degna di nota la chiesa del Calvario, o delle Croci (secc. XVII-XVIII), interessante per le cinque cappellette, contenenti ognuno una croce, coperte da cupole disposte in successione prospettica dopo l’arco d’ingresso. La villa comunale, impiantata agli inizi dell’ottocento, per la singolarità del disegno, la grandiosa concezione dell’ingresso e le alberature occupa un posto di primo piano tra i giardini civili italiani.

 

 
Provincia Numero di comuni Popolazione Superficie (km²) Densità (ab./km²)
Provincia di Foggia 61 640.891 6.965 92,0

 

CONDIVIDI 

 

 

 

SPONSOR

                                       

 

 

 

 

DITARANTO ARREDO BAGNI

PAVIMENTI - SANITARI

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Previsioni Meteo Foggia 

 

IN PROVINCIA DI FOGGIA

ACCADIA
ALBERONA
ANZANO  DI  PUGLIA
APRICENA
ASCOLI   SATRIANO
BICCARI
BOVINO
CAGNANO  VARANO
CANDELA
CARAPELLE
CARLANTINO
CARPINO
CASALNUOVO MONTEROTARO
CASALVECCHIO  DI PUGLIA
CASTELLUCCIO  DE’SAURI
CASTELLUCCIO VALMAGGIORE
CASTELNUOVO DELLA DAUNIA
CELENZA VALFORTORE
CELLE DI  SAN  VITO
CERIGNOLA
CHIEUTI
DELICETO
FAETO
ISCHITELLA
ISOLE TREMITI
LESINA
LUCERA
MANFREDONIA
MATTINATA
MONTE SANT’ANGELO
MONTELEONE  DI  PUGLIA
MOTTA  MONTECORVINO
ORDONA
ORSARA  DI PUGLIA
ORTA  NOVA
PANNI
PESCHICI
PIETRAMONTECORVINO
POGGIO  IMPERIALE
RIGNANO GARGANICO
ROCCHETTA SANT’ANTONIO
RODI GARGANICO
ROSETO VALFORTONE
SAN GIOVANNI ROTONDO
SAN MARCO IN LAMIS
SAN  MARCO  LA  CATOLA
SAN   PAOLO   DI  CIVITALE
SAN  SEVERO
SANNICANDRO  GARGANICO
SANT’AGATA DI PUGLIA
SERRACAPRIOLA
STORNARA
STORNARELLA
TORREMAGGIORE
TROIA
VICO  DEL   GARGANO
VIESTE
VOLTURARA APPULA
VOLTURINO
ZAPPONETA

Numeri Utili

Emergenza Soccorso Sanitario  
Pronto Soccorso   
Guardia Medica   
Carabinieri “Pronto Intervento” 112
Polizia “Pronto Intervento” 113
Guardia di Finanza “Pronto Intervento”  117
Guardia di Finanza  
Vigili del Fuoco “Pronto Intervento” 115
Vigili del Fuoco  
Vigili Urbani    
Questura  
Guardia Costiera 167.090090
Ospedale Civile SS. Annunziata  

 

Copyright © 2007-2010 -  PubbliMix PUBBLICITA' Tutti i diritti riservati - P.IVA 02139110742